Come Costruire un’Immagine di Sé Positiva, Vincente ed Efficace!

Categorie Sperimentare Tag , , , , ,

L'immagine di sé è la rappresentazione mentale di se stessi. Ciascuno di noi la crea in modo quasi completamente automatico in seguito alle esperienze vissute. Queste ultime vanno a determinare un "filtro" composto dagli schemi di pensiero predominanti.

Per questi motivi, il tuo comportamento, i tuoi pensieri, gli obiettivi che ti poni e i risultati che raggiungi sono in strettissima connessione con l'immagine di te stesso che hai in testa.

Da ciò è facile dedurre l'estrema importanza nel coltivare un'immagine di se stessi positiva e vincente 🙂

Se ancora non riesci a renderti conto di ciò che intendo, pensa a quelle persone belle esteticamente ma poco attraenti, e a quelle non altrettanto carine dal punto di vista fisico ma sicuramente molto più attraenti delle prime.

Ciò che fa la differenza è proprio  l'immagine mentale che ciascuna di esse si è formata col tempo! Le prime, oggettivamente belle, sono convinte di non esserlo, non si piacciono e sono, il più delle volte, concentrate sui propri difetti; le seconde, oggettivamente meno carine, sentono invece di essere molto di più, si apprezzano ed esaltano i lati positivi della propria persona. Risultato? Piacciono di più! 🙂

L'esempio è piuttosto semplice ma credo renda il concetto. Devi però sapere che l'immagine di sé influisce ad ogni profondità dell'essere e condiziona ogni aspetto della tua vita (non solo quelli meramente estetici) 😉

Essa ha infatti effetto, direttamente o indirettamente, sulla salute, sui risultati che consegui, sul successo, sulle relazioni, sulla prosperità e via dicendo. Insomma, in tutti i campi della tua vita!

In quest'articolo ti mostrerò come creare un'immagine di te stesso positiva, vincente ed efficace. Un semplice esercizio che, se praticato e alimentato costantemente, cambierà il tuo rapporto con te stesso e con gli altri, migliorando la tua esistenza 🙂

Come Costruire Un'Immagine Di Sé Positiva, Vincente Ed Efficace!

  1. Ritaglia una mezz'oretta del tuo tempo da trascorrere indisturbato dal mondo esterno e siediti comodamente su una sedia o (meglio) una poltrona con lo schienale possibilmente non inclinato (per evitare di addormentarsi);
  2. Effettua tre profondi respiri e, ad ogni espirazione, rilassa sempre di più il tuo corpo e la tua mente.
  3. Aiutati con suggestioni del tipo "Sono sempre più rilassato" e "Vado sempre più profondo" (sono quelle che mi piacciono di più e che uso più di frequente su me stesso, vista la loro efficacia :))
  4. Quando ti senti sufficientemente rilassato e sereno, comincia a visualizzare di fronte a te la riproduzione di te stesso, così come vorresti essere.
  5. Modella l'immagine dell'altro te stesso in modo tale da fargli assumere le caratteristiche (fisiche e mentali) che vorresti avere. Immagina di proiettare in questa figura ciò che vorresti fosse presente in te. Carica emotivamente la visualizzazione, rendila nitida e realistica.
  6. Immagina che l'"altro te" cominci a camminare e a muoversi, così come piacerebbe fare a te. Immaginalo nei rapporti con gli altri, immaginalo a lavoro, immaginalo in ogni contesto che vivi tu personalmente. Questo punto è molto importante. Divaga il più possibile, cercando di abbracciare ogni ambiente e ogni ambito che sperimenti nella quotidianità.
  7. Contestualmente alla visualizzazione, prova un amore sincero e una grande ammirazione per la "bella copia" di te stesso. Per la buona riuscita di questo punto ti potrà risultare utile assumere un'espressione di sorriso sul volto. Si innescherà automaticamente una piacevole sensazione interna che alimenterà i sentimenti che stai proiettando sull'altro te stesso! 😉
  8. A questo punto immagina che il "bell'anatroccolo" torni lì, vicino a te, di fronte a te. Alzati mentalmente dalla poltrona, poniti di fronte a lui ed entra nel suo corpo. Attraversa il suoi confini fisici e indossalo come fosse un vestito! Indossa il suo corpo e la sua mente. Percepisci tutte le meravigliose sensazioni fisiche e mentali che il tuo nuovo "abito" ti sta dando in questo momento, cercando di amplificarle il più possibile. Resta immerso in questo estremo piacere per tutto il tempo che desideri.
  9. Quando ti senti "sazio", comincia a contare da 1 a 5 per "riemergere" dalla profondità mentale raggiunta. Mentre lo fai, suggestionati con frasi del tipo: "Mentre conto da 1 a 5 per tornare completamente cosciente, assorbo tutte le magnifiche sensazioni provate in quest'esperienza!", "Sento in me una forza nuova data dal mio nuovo modo di essere!" (sei liberissimo di creare le affermazioni che desideri ma cerca di restare su questa linea, concentrando l'attenzione sul "nuovo" che diventa parte di te). Dopodiché inizia il conteggio e, al numero 5, apri gli occhi.
  10. Per finire, esprimi completa, profonda e sincera GRATITUDINE per tutto ciò che ti è stato dato.. anzi, che ti sei ripreso!!! 🙂

Esercitati quotidianamente, almeno all'inizio. Poi, più in avanti, potrai anche richiamare l'immagine mentale di te stesso solo di tanto in tanto. Essa, però, deve gettare le radici dentro il tuo subconscio e proprio per questo motivo, almeno in fase iniziale, è opportuno ripetere l'esperienza il più possibile, senza che diventi un peso, però!

Ricorda che le pratiche per il miglioramento peronale, talvolta sono più efficaci se gli esercizi vengono eseguiti con lo spirito del nostro bambino interiore: curiosità, divertimento e sperimentazione! 😀

A presto!

4 Commenti - Come Costruire un’Immagine di Sé Positiva, Vincente ed Efficace!

  1. Roberto says:

    Hai indicato un primo passo verso la crescita, lo sviluppo e la realizzazione di se stessi.
    Chi continua a parlare senza agire rimane fermo con i suoi pensieri e la sua “non-pratica”.
    Ciò che dà il “là” al vero cambiamento e alla vera crescita personale è il mettersi in gioco attraverso l’azione.
    Bel post, complimenti
    Roberto

  2. Anto says:

    Ciao Roberto,
    grazie per il commento.

    Credo che la “non pratica” sia il male maggiore in tema di sviluppo personale.

    Tempo fa ne ero affetto anch’io. Leggevo, studiavo, mi documentavo.. senza mettere in pratica un bel niente.

    I veri cambiamenti cominci a vederli quando metti in pratica quotidianamente ciò che “studi”.

    A presto.

  3. Giovanni says:

    Questo è un primo passo, un buon esercizio che va bene all'inizio, ma poi bisogna capire che la stessa immagine di se stesso deve scomparire.

    Perché l'immagine di se stessi non è se stessi; per questo arriverà sempre un punto in cui gli altri cambieranno la tua immagine, o qualcuno dirà qualcosa che non corrisponde all'immagine che hai di te stesso e quindi ti sentirai male. Il bello è proprio non avere immagini o idee di cosa sia una cosa, in questo modo si possono godere le cose senza filtri e inoltre la tua mente non è manipolabile, nè le tue immagini, dato che non ci sono.

     

    • Anto says:

      Grazie per l’osservazione, Giovanni 🙂

      Lavorare sull’immagine di sé – che comunque è illusoria, visto che non rappresenta ciò che siamo realmente – è importante perché ci consente di essere più liberi nella realtà duale, vale a dire nella vita di relazione nella quale individuiamo un “me” separato dagli altri.

      In linea di massima gli altri ci percepiscono in un modo che è determinato da come noi crediamo di essere. Ne consegue che lavorare bene su se stessi influenzi anche le nostre relazioni in senso positivo.

      Se siamo così suscettibili e vulnerabili al giudizio altrui è perché quel giudizio risuona in qualche maniera con ciò che crediamo di essere. Gli altri rappresentano i nostri specchi e, in tal senso, costituiscono un grande aiuto per comprendere ancora di più noi stessi.

      Ben vengano le critiche e i giudizi, quindi… possono solo aiutarci a crescere 🙂

      Grazie e a presto 🙂
      Anto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *