Come Individuare e Filtrare i “Pattern Ciclici”

Categorie Comprendere, Sperimentare Tag , , , , , ,

Come Individuare E Filtrare I "Pattern Ciclici"Ciao! Come stai? Riprendo a scrivere sul blog dopo un paio di mesi di "ferie" :P Non volermene ma l'estate è l'estate.. A proposito, com'è andata? L'abbronzatura regge? Fai ancora bagni? Io ho la fortuna di vivere vicino al mare e penso che i bagni più belli li farò a settembre ;)

Durante il tempo che non ci siamo sentiti ho comunque continuato a lavorare al mio piccolo progetto sulla gestione del tempo, proseguendo con la sperimentazione di un "Week Planner" che mi ha dato grandi soddisfazioni.. Poi ne riparleremo :)

Tra le altre cose, ho anche riesplorato i miei "Pattern Ciclici", entrando in contatto più intimo con loro. Prima di andare avanti, però, voglio spiegarti sinteticamente di cosa si tratta.

Comincio col dirti che la terminologia "Pattern Ciclico" non l'ho mai né letta, né sentita altrove (quindi potrebbe essere "nuova" anche per te), e che con essa mi riferisco a quei modelli (di pensiero o di comportamento) che si ripresentano ciclicamente nelle nostre vite dando luogo a un susseguirsi di situazioni, eventi e stati d'animo di ogni genere.

In quest'articolo proverò a farti capire quanto possa esserti utile individuarli e filtrarli per adattarli alle tue esigenze.

Il lavoro che andrai a fare si svilupperà quindi in due fasi distinte:

  • Individuazione
  • Filtraggio

L'INDIVIDUAZIONE consiste nel diventare consapevole dei Pattern Ciclici.
Il FILTRAGGIO, invece, nel selezionare quelli di cui si ha realmente bisogno.

Come Individuare i Pattern Ciclici (PC)

A grandi linee, per individuare i PC principali, è sufficiente osservare i comportamenti e i pensieri attuali, confrontandoli con quelli relativi a scaglioni temporali antecedenti e intervallati regolarmente. Proverò ad essere più comprensibile portandoti un esempio personale, come spesso faccio.

Ci sono periodi della mia vita in cui mi sento "portato" per delle attività e dei pensieri particolari. Altri in cui propendo per cose un po' diverse. Altri ancora in cui mi sposto su binari che vanno in direzioni diametralmente opposte alle precedenti. Alti, bassi, medi, altissimi, bassissimi ecc.. Un caos insomma :)

Tutto ciò inserito ovviamente in un contesto di vita "regolare" con un solido denominatore comportamentale che mi consente di seguire una condotta quotidiana non eccessivamente bizarra.

Naturalmente, tra i PC che ho individuato e su cui mi sono focalizzato ultimamente, ce ne sono alcuni che mi arrecano benefici oggettivi, altri che, al contrario, sono assolutamente controproducenti e finiscono con l'indebolirmi. Alla luce di questo, il lavoro di filtraggio che ho fatto (e stò facendo) su me stesso è proprio finalizzato a favorire i primi rispetto ai secondi.

Spero di essere stato un po' più chiaro.. Dovresti aver capito cos'è un Pattern Ciclico! :)

Se realmente vuoi migliorare, se realmente tieni a te stesso ed hai intenzione di aumentare, in percentuale, i momenti positivi della tua esistenza, devi assolutamente prendere in considerazione anche tu l'idea di lavorare sui tuoi Pattern Ciclici.

Per individuarli, prova a porti le seguenti domande:

  • A cosa ho pensato nell'ultima settimana?
  • A cosa mi stò dedicando praticamente?
  • Verso cosa sono orientato?
  • Sono completamente preso da ciò che stò facendo?
  • Da quanto tempo sono così preso?
  • A cosa pensavo un mese fa?
  • E sei mesi fa?
  • E un anno fa?
  • Alcune di quelle cose che facevo si sono riproposte nel presente?
  • Quei pensieri sono tornati?
  • Stò RI-pensando a cose a cui non pensavo da tanto?
  • Stò RI-facendo cose che non facevo da tanto?
  • Cosa vorrò fare domani?
  • A cosa penserò tra una settimana?

Sarai sorpreso nel vedere che, attraverso questa semplice quanto efficace azione introspettiva, riuscirai ad annotarti almeno 3 dei tuoi Pattern Ciclici predominanti. Se non riesci ad individuarne di più, prova a lavorare sui Sotto-Pattern (delle vere e proprie VARIABILI) dei 3 principali. Devi sapere che a volte un Pattern Ciclico può apparirti negativo nel complesso quando in realtà la causa di tale percezione è individuabile in un singolo Sotto-Pattern, tagliato il quale, tutto migliora.

Proviamo a capire meglio. Se il Pattern Ciclico attuale mi porta a riversarmi completamente sul lavoro e nonostante tutto vivo un senso d'insoddisfazione, devo ricercare in esso (nel PC) un Sotto-Pattern da modificare o eliminare che mi faccia stare meglio. In questo caso, il Sotto-Pattern su cui agire potrebbe essere il troppo tempo che dedico al mio lavoro. Di conseguenza, l'insoddisfazione sarebbe dovuta al poco tempo a mia disposizione per dedicarmi ad altre attività che mi gratifichino in altri modi (o di più).

Nell'esempio precedente la scelta deve necessariamente cadere sulla modifica del Sotto-Pattern poiché l'eliminazione dello stesso corrisponderebbe a…….. smettere di lavorare :)

Chiaro, no?

Sperimenta. Cerca di comprendere. Entrati dentro e fa' una bella lista costituita da almeno 3 PC principali. Accertati che siano realmente all'inizio della catena. A volte capita di scambiare un Sotto-Pattern per un Pattern Principale! Occhio.

Una volta che avrai la tua bella lista e che sarai diventato consapevole delle manifestazioni dei Pattern Ciclici nella tua realtà individuale, potrai passare al filtraggio.

Come Filtrare i Pattern Ciclici (PC)

L'operazione di filtraggio, da un punto di vista teorico, è relativamente semplice. Dopo aver fatto la tua bella analisi, dovrai selezionare i PC che ti danno benefici ed eliminare (o rivedere, apportando i dovuti tagli) i restanti.

Praticamente, invece, il tuo compito sarà quello di stare in guardia affinché tu stesso possa bloccare sul nascere il ripresentarsi di un Pattern Ciclico che hai inserito nella tua black-list poiché non di tuo gradimento.

Essendo i Pattern Ciclici dei modelli di pensiero e di azione, delle ABITUDINI, sono completamente acquisiti e fanno parte della Mente Inconscia. E' questo il motivo per cui si ripresentano nel tempo. E' come se la tua Mente Inconscia fosse un DJ che manda i dischi alla Mente Conscia e che, anche in base alle sollecitazioni di quest'ultima, si diverte a cambiare disco di tanto in tanto!

Devi solo scegliere il disco che più ti aggrada! Semplice, no? :)

L'unico requisito è una "capacità di ascolto" un po' diversa da quella consueta. Certamente più profonda e sensibile. In taluni casi da affinare.. ma raggiungibile da CHIUNQUE LO VOGLIA REALMENTE.

Non è difficile :)

Ricapitolando…

  1. Individua i Pattern Ciclici principali.
  2. Scegli quelli che si allineano alle tue esigenze e coltivali quotidianamente con pensieri ed azioni coerenti ad essi.
  3. Laddove si dovessero presentare Pattern Ciclici che hai deciso di abbandonare per il momento (o definitivamente), non assecondarli con pensieri o azioni che possano alimentarli ma dirigi i tuoi sforzi verso i Pattern Ciclici del punto 2.

E' tutto :)

Forse quest'articolo è un po' diverso dai precedenti perché richiede una comprensione maggiore e un intervento più diretto ed efficace da parte tua. Spero solo di essere riuscito a trasmetterti le informazioni che volevo, rendendole, al contempo, comprensibili.

Se così non dovesse essere, scrivimi via email o commenta l'articolo. Sarò felice di dissipare ogni tuo dubbio.

Grazie e a presto :)
Anto

Altri articoli che potrebbero interessarti:

  1. Come Sviluppare il Potere Decisionale e Sconfiggere l’Indecisione!
  2. Come Controllare la Mente – Un Metodo Infallibile!
  3. Resilienza: La Chiave di Tutto – Come Sviluppare la Resilienza e Fronteggiare Ogni Difficoltà!
  4. Come Uscire dalla “Zona Di Comfort” per Migliorare Sempre di Più!

2 Commenti - Come Individuare e Filtrare i “Pattern Ciclici”

  1. Mr Inconscio says:

    Ciao,
    interessante la tua visione dei Pattern Ciclici. Hai affrontato l'argomento con molto rigore, sei un un matematico o un ingegnere per caso? ;)
    Sono perfettamente d'accordo con te su questo processo per cambiare il modo in cui "ragiona" e "pensa" la nostra mente, ovvero noi stessi. Ed è proprio quello che ho fatto io per cambiare me stesso.
    Fa sempre piacere trovare persone che condividono le stesse idee!
     

    • Anto says:

      Ciao e grazie per il commento, Mr Inconscio (nick suggestivo!) ;)

      Se, a tempo perso, ti va di raccontarci qualcosa riguardante il lavoro che fai o hai fatto su te stesso, non può che farci piacere.

      A presto
      Anto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>