Come Uscire dalla “Zona Di Comfort” per Migliorare Sempre di Più!

Categorie Comprendere, Sperimentare Tag , , , , ,

Come Uscire Dalla “Zona Di Comfort” Per Migliorare Sempre Di PiùQuando hai visitato per la prima volta VitaSuprema.net per te è stata un'esperienza nuova, forse strana. Certamente singolare.

Dopo qualche ulteriore visita hai cominciato a familiarizzare con il sito e con i contenuti dello stesso. In un certo senso ti sei abituato a ciò che vedevi (la grafica) e che leggevi. Quella strana sensazione iniziale è svanita, come per magia.

Se ci vieni spesso e ti fa stare bene, se stai traendo beneficio dai suoi contenuti, se stare qui a leggere in questo momento ti fa provare sensazioni positive e ti riempie di fiducia verso il futuro (me lo auguro :) ) si può facilmente supporre che esso faccia ormai parte della tua personale "Zona di Comfort".

Non so se ne hai già sentito parlare o se hai letto qualcosa a riguardo ma, quando si parla di "Zona di Comfort", si è soliti intendere l'insieme delle abitudini mentali e comportamentali che, in un certo senso, ci fanno sentire a nostro agio.

Ogni volta che decidiamo di modificare qualcosa relativamente agli elementi contenuti nell'insieme suddetto, sviluppando cioè una nuova abitudine, svolgendo una nuova attività, frequentando persone o ambienti diversi e via dicendo, usciamo dalla nostra Zona di Comfort e ci avviamo verso la sua espansione.

Al suo espandersi corrisponde un aumento della nostra attività cerebrale che determina lo sviluppo di nuove sinapsi (collegamenti tra neuroni). Il cervello smette di svolgere solo una mera operazione esecutiva dei programmi predefiniti, e ne scrive di nuovi.

L'ampliamento della Zona di Comfort avviene in 2 fasi:

  1. Uscita;
  2. Espansione;

Durante l'Uscita si possono provare disagio, insicurezza e altre sensazioni "strane" non abituali. Ti sarà certamente capitato quando ti hanno presentato nuove persone o quando hai intrapreso un'attività mai svolta in precedenza.

Dopo l'Espansione, il disagio si trasforma in sicurezza e tutto diventa "familiare" poiché a livello cerebrale il programma è stato definito, le sinapsi interneuronali si sono create e l'esperienza (oramai acquisita) non rappresenta più una novità.

Attenzione però: uscire dalla Zona di Comfort NON significa espanderla! La seconda fase, l'espansione vera e propria, avviene solo se, una volta uscito dalla tua Zona di Comfort, riesci a superare le eventuali resistenze che la tua mente metterà sul tuo cammino.

Inoltre devi sapere che quando vivi nella tua Zona di Comfort sei a tuo agio, stai bene, sei sicuro di te e bla bla bla.. MA, c'è un "MA" fondamentale: La tua Zona di Comfort può rappresentare LA TUA PRIGIONE.

Ti spiego meglio.

Prova a pensare a tutte le volte che ti sei limitato nel fare qualcosa solo perché la tua mente, proiettandosi in quel qualcosa, ti ha sbarrato la strada mostrandoti solo gli aspetti negativi, gli ostacoli, i possibili problemi.. E pensa a tutte le volte che l'hai assecondata, rinunciando a vivere qualcosa di nuovo solo perché nuovo, ignoto, sconosciuto, "pericoloso"..

In quei momenti hai provato ad uscire dalla tua Zona di Comfort ma non sei riuscito ad espanderla in modo effettivo poiché ti sei ARRESO, adducendo come scuse le convinzioni limitanti della tua mente che hanno rappresentato la giustificazione che hai dato a te stesso per non essere andato in quella direzione..! Di conseguenza hai "messo fuori la testa".. ma poi l'hai ritirata dentro!

Ti è accaduto, vero? :)

Parliamo un attimo di chi ha dei complessi d'inferiorità (secondo me, chi più chi meno, ognuno di noi ne ha qualcuno :P ). Essi, a maggior ragione, fanno di tutto per restare il più possibile nella propria Zona di Comfort allo scopo di evitare le sensazioni di disagio che proverebbero di fronte alle persone che hanno in eccesso ciò di cui essi (il più delle volte solo nella propria mente) difettano.

Cominciano quindi col rinunciare a vivere la propria vita e a frequentare solo quei posti in cui non corrono il rischio di incontrare chi potrebbe farli sentire inferiori, limitando il proprio potenziale e non esprimendosi al livello che gli competerebbe, se solo riuscissero ad ACCETTARSI.

Sai perché ti dico questo? Lo faccio per invitarti ad imparare ad amarti e ad accettarti nel caso rientri nella categoria dei "complessati gravi" :) e per stimolarti ad agire ancora con più forza se invece sei un "complessato lieve". ;)

Ogni volta che assecondi le convinzioni limitanti della tua mente non fai altro che rafforzare le sbarre della prigione che ti sei costruito nel tempo, rifugiandoti, privo di coraggio, nella tua Zona di Comfort! Più ci resti dentro, meno cresci. Più ti barrichi in quest'ambiente virtuale costituito dalle tue abitudini mentali e comportamentali, meno ti evolvi.

Sono tanti coloro che, pur avendo capacità molto superiori a tante persone di successo, non raggiungono i medesimi traguardi poiché preferiscono starsene "al sicuro" tra le sbarre della propria confortevole prigione.. !!

Triste.. ma vero.

Ok, non mi dilungo ulteriormente. Ora sai, a grandi linee, cos'è la Zona di Comfort e perché è estremamente importante uscirne ed espanderla. E' tempo di agire! A tal proposito voglio darti qualche consiglio pratico per consentirti di sperimentare in prima persona, e in modo consapevole, ciò che hai letto.

Come Uscire Dalla "Zona Di Comfort" Per Migliorare Sempre Di Più!

Come abbiamo visto, uscire dalla Zona di Comfort significa uscire dagli schemi mentali e comportamentali. I seguenti consigli, per quanto possano sembrarti semplici (o magari banali), hanno due obiettivi principali:

  1. Farti sviluppare con naturalezza nuove abitudini (attitudine importantissima per piantare nuove abitudini positive).
  2. Renderti capace di approcciare ogni situazione in modo diverso (capacità fondamentale nella ricerca di più soluzioni allo stesso problema).

Ecco a te:

  • Ogni giorno, a partire da quando ti svegli al mattino, cerca di essere più presente nelle tue azioni e svolgi le azioni abitudinarie in modo diverso. Se abitualmente indossi prima la scarpa sinistra, da domani comincia dalla destra. Stesso discorso per quando ti vesti, ti lavi, fai colazione, chiudi la porta, prendi l'auto ecc..
  • Quando parli con le persone, prova ad utilizzare sinonimi ai termini che usi più frequentemente. Crea periodi e frasi in forme differenti. Esprimi gli stessi concetti diversificando il modo in cui lo fai. Sii vario.
  • Cerca di svolgere ogni giorno un'attività differente, nuova. Non dev'essere necessariamente qualcosa d'impegnativo. Va bene una qualunque azione (anche stupida!). La cosa importante è che essa differisca dalle azioni abitudinarie.

Se farai ciò che ti suggerisco ogni giorno e con costanza, ti abituerai a rompere le vecchie abitudini e a svilupparne di nuove. Imparerai ad uscire dalla tua Zona di Comfort e ad espanderla in modo naturale e senza sforzo. Diventerai più flessibile mentalmente e troverai più soluzioni allo stesso problema poiché abituerai la tua mente a raggiungere gli stessi obiettivi seguendo strade diverse.

Le conseguenze positive per la tua vita.. prova ad immaginarle tu :)

Finito!

A presto..

..e grazie :)

Anto

PS: piaciuto? Clicca su "Mi Piace" (qui sotto a destra :) ).

Altri articoli che potrebbero interessarti:

  1. Come Uscire dalla Gabbia del Sistema!
  2. Come Uscire dalla Trappola del Giudizio e dalle Grinfie del Giudice!
  3. Come Migliorare l’Autostima – 12 Consigli per Farlo Subito!
  4. Come Scoprire i Propri “Valori Guida” ed Essere Felici per Sempre!
  5. Il Modo in cui Parli a Te Stesso Determina i Tuoi Risultati

4 Commenti - Come Uscire dalla “Zona Di Comfort” per Migliorare Sempre di Più!

  1. SaraJ says:

    Grazie dei consigli. Sarà dura i primi tempi ma dovrò abituarmi ad essere più presente xD.

  2. Anto says:

    Ciao Sara,

    grazie a te per l'intervento.

    Il ritmo frenetico della vita ci spinge spesso a tenere la mente sempre occupata menre il nostro corpo, in modo del tutto automatico, svolge le attività quotidiane. Riuscire ad agire consapevolmente è un traguardo molto importante poiché,  come detto, consente di (ri)attivare il cervello, aumentando la sua freschezza e la nostra lucidità mentale :)

    Il mio consiglio è quello di ampliare la propria zona di comfort in modo graduale, cercando di inglobare nuove esperienze e una bella manciata di nuove abitudini costruttive, sia mentali che comportamentali.

    Grazie ancora e a presto.
    Anto

  3. keri says:

    ciao. Ho paura di conoscere nuove persone.. E quando devo parlare con qualche Mio coetaneo ho paura e Il Mio cuore inizia a battere piú forte.. Hai Dei consigli?​

    • Anto says:

      Ciao keri,
      questa cosa accade più frequentemente di quanto si possa credere e secondo la mia personale esperienza è in stretto rapporto con il proprio livello di autostima e la paura del giudizio altrui. Non ci piaciamo, abbiamo paura di non piacere agli altri, pensiamo che gli altri abbiano qualcosa “in più” rispetto a noi, temiamo il loro giudizio… Tutto questo ci blocca nello stabilire delle relazioni autentiche e alla pari con gli altri, facendoci sentire frustrati e insoddisfatti.

      Potresti cominciare a leggere gli articoli sul Giudizio e l’Autostima presenti su VitaSuprema.net, ma anche cercare altro materiale online (ce n’è davvero tanto!)

      L’importante è che, una volta acquisiti gli strumenti necessari, questi vengano utilizzati nella pratica quotidiana :)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>