Il Cacciatore di “Io”

Categorie Comprendere, Sperimentare Tag , , , , , ,

Il Cacciatore Di "Io"Per prima cosa… Buon Natale! 🙂

Qualche ora fa ho finito di consumare un bel pranzo natalizio nel classico clima conviviale che si respira in questo periodo dell'anno e, nonostante i due-tre bicchieri di vino rosso (sigh!), credo di essere ancora lucido per proseguire, in un certo senso, il discorso introdotto con l'ultimo articolo. 😛

Ci siamo lasciati con la consapevolezza di essere dei "computer" programmati da genitori, parenti, società, religione e tutte le altre esperienze vissute. Quello che non ci siamo detti, però, è che la suddetta programmazione ha dato origine a diverse "parti" di noi che si presentano in base agli stimoli che riceviamo dall'esterno o che ci auto-impartiamo attraverso i pensieri.

Soffermati per un attimo a pensarci.

  • Come ti comporti quando ti svegli al mattino?
  • Come cambia il tuo atteggiamento quando incontri quel tipo (o quella tipa!) per strada?
  • In che modo ti rapporti ai colleghi di lavoro? E al tuo capo? E ai tuoi dipendenti?
  • Qual è il comportamento che assumi nel confrontarti con persone che non conosci?
  • Che atteggiamento hai quando qualcuno ti fa arrabbiare di brutto?
  • Come sei quando accarezzi un cagnolino indifeso per strada? E quando, sempre per strada, un automobilista ti sfreccia di fianco quasi toccandoti?

La lista potrebbe continuare e riempire, da sola, l'intero articolo… Ma mi fermo.

Ci siamo capiti 🙂

Ora ti chiedo: CHI è il VERO TE?

"Boh! Ognuna di queste parti è ME!", mi dirai…

In realtà, ognuna di queste parti "copre", in un certo senso, TE.

Sono tutte MASCHERE che indossi/indossiamo nelle diverse situazioni di vita.

Alcune sono le nostre preferite. Altre le indossiamo solo quando ci fa comodo. Altre ancora sono dotate di vita propria e "si fanno indossare" in particolari momenti di "scarsa lucidità".

L'etimologia del termine "PERSONA" (clicca!) è, appunto, "MASCHERA"…
…ma, prima di essere delle persone, noi tutti siamo ESSERI UMANI, cioè Esseri sotto forma di Uomo.

Ora in forma umana… poi… si vedrà 🙂

Tutto il resto, a partire dal nome di battesimo, è costituito da convenzioni (soprattutto sociali) e maschere (anch'esse considerabili, talvolta, alla stregua di mere convenzioni).

Tu SEI. Punto.

Poi ci sono i tuoi diversi "io", le maschere che indossi.

Tutti i tuoi "io", ad eccezione dell'IO Puro, il tuo Vero Sé, vanno a formare quella che comunemente definiamo personalità.

E' importante comprendere questo perché è proprio su tale premessa che si sviluppa l'esercizio che ti mostro tra un po'.

Devi renderti conto che tutto ciò che pensi di essere è pura illusione e non ti appartiene se non per acquisizione (soprattutto subìta).

In realtà, come detto, sei costituito da diversi "io" che si fanno vivi a seconda delle circostanze in cui ti trovi. Alcuni di essi ti sono più graditi. Altri meno. Altri ancora li hai creati appositamente per "mostrarti" alle persone/maschere nel modo in cui vuoi che ti vedano.

Ce ne sono talmente tanti, se ti osservi attentamente, che, a volte, neanche tu sai a quale "io" sei più affine! Non è vero? 🙂

Viviamo l'intera nostra vita a difendere gli "io" prediletti, l'immagine di noi stessi che ci siamo creati artificialmente e che porgiamo agli altri allo scopo di essere considerati in un certo modo (che varia soggettivamente).

Diventare consapevoli di questo è già un grande passo verso un Risveglio della Consapevolezza. E' un "aprire gli occhi" su noi stessi e su ciò che siamo realmente, in Profondità

Per farlo, però, è opportuno usare qualche stratagemma.

"Il Cacciatore di 'io'" è il mio piccolo contributo alla causa. Il mio "regalo di Natale". 🙂

Ho denominato la tecnica in questo modo per dare un senso preciso all'indagine che andrai a fare. Alcuni "io" riuscirai a vederli subito. Altri dovrai "stanarli"… come un vero e proprio cacciatore! 😉

Buon divertimento! 🙂

Il Cacciatore di "io"

La tecnica si compone di due parti, due fasi distinte nel tempo.

La prima è l'INDAGINE. La seconda è l'OSSERVAZIONE. La loro caratteristica peculiare è la complementarità.

INDAGINE

  1. Riservati 10 minuti durante i quali lavorare su te stesso e scrivi, su un foglio di carta, tutti gli "io" che riesci a individuare indagando a ritroso nel tuo presente e nel tuo passato. Ci sarà un "io gentile", un "io calmo", un "io irascibile"… e così via. Cerca di stilare una lista ricca e definita. 
  2. Accanto ad ogni "io" indica, da 1 a 10, in che misura essi influenzano la tua vita. Per esempio, se sei irascibile per gran parte del tempo, la valutazione dell'io irascibile sarà piuttosto alta.
  3. Rileggi la lista. Se intanto hai "stanato" qualche altro "io" di cui non ti eri accorto prima, inseriscilo in lista ed assegnagli un valore come hai fatto per gli altri.
  4. Passa in rassegna tutte le valutazioni ed eventualmente apporta le correzioni dovute.

A questo punto la tua "Lista degli IO" è pronta e rappresenterà il tuo riferimento di partenza per tutto il lavoro che dovrai fare nella fase 2, l'OSSERVAZIONE.

OSSERVAZIONE

  1. Impegnati quotidianamente a riconoscere gli "io" che via via si presentano, basandoti sulla "Lista degli IO" che hai stilato nella fase dell'INDAGINE.
  2. Nella maggior parte dei casi, soprattutto all'inizio, ti accorgerai degli "io" dopo che avranno "preso il controllo" su di te. Questo accade perché ti IDENTIFICHI con essi… Ma il solo fatto di accorgertene, ti collocherà nuovamente in una posizione di controllo. In pratica, tutte le volte che individuerai un "io" in azione, tornerai ad essere il Comandante della nave. 🙂
  3. Definisci un giorno della settimana durante il quale, per 10-15 minuti, ti impegnerai a rivedere la tua "Lista degli IO", integrandola e/o assegnando nuovi voti (sempre in una colonna a parte, affiancata alla precedente) a ciascun "io", in base all'OSSERVAZIONE dei giorni precedenti.
  4. Goditi la Consapevolezza che vedrai fiorire nella tua vita e che ti consentirà di notare tanti aspetti di te e di ciò che ti accade che avevi precedentemente ignorato… a causa del sonno in cui vivevi… 🙂

Sintetizzando, quindi, INDAGINE e OSSERVAZIONE si integreranno e si susseguiranno con regolarità in modo da permetterti di stanare un numero sempre maggiore di "io" e diventare progressivamente più Consapevole e desto! Come un vero e proprio "Cacciatore di io" 😀

E' tutto anche per stavolta. 🙂

Se hai domande, falle pure (puoi commentare in fondo all'articolo).

Intanto te ne pongo una io: se siamo potenzialmente tutti "Cacciatori di io", CHI è in realtà il Cacciatore????????????????

Un abbraccio…
…e Buon Natale 🙂

Anto

2 Commenti - Il Cacciatore di “Io”

  1. antonino says:

    articolo interessantissimo, come anche molti di quelli che ho avuto modo di leggere su qst blog. La guida "12 passi verso il successo" mi è stata, e mi è di grande aiuto da qlk mese ad oggi.. grazie! provando a dare una risposta alla tua domanda dell'ultimo articolo del 25 dicembre, credo che il cacciatore di Io sia il nostro vero essere, quello in grado di esprimersi diversamente in base alle circostanze in cui si trova, ma con la piena coscienza del modo in cui si comporta e delle proprie potenzialità

  2. Anto says:

    Ciao Antonino,

    grazie per il commento e per l'interessante definizione di ciò che rappresenta, per te, il "Cacciatore di io" 🙂

    A presto
    Anto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *