Il Sistema di Credenze e le Convinzioni Limitanti

Categorie Sperimentare Tag , , , , ,

Oggi ti parlerò di uno degli elementi più importanti e certamente determinanti nel tuo percorso evolutivo.

Ciascuno di noi, in seguito alle esperienze di vita e ai pensieri da esse scaturenti, matura, col tempo, un sistema di credenze personale.

L'importanza di quest'ultimo è notevole in quanto esso funge da filtro per tutte le altre esperienze e, soprattutto, per i pensieri e le azioni che intraprendiamo nella nostra vita.

Ogni tua azione, ogni tuo comportamento, ogni decisione che prendi è il risultato di un'operazione di filtraggio svolta dalla tua mente (sia in modo conscio che inconscio). Essa analizza gli elementi che le fornisci, li passa in rassegna, li rapporta al tuo sistema di credenze e li rende (o meno) effettivi.

Ne consegue che tutto ciò che sei e fai oggi è il frutto del modo in cui pensi, delle tue convinzioni, del tuo sistema di credenze!

Una convinzione nasce generalmente attraverso il costante ripetersi di un pensiero (suggestione). Quest'ultimo può essere diretto (creato da te stesso) o indiretto (proveniente dall'esterno). Sia nell'uno che nell'altro caso, il denominatore comune è la ripetizione costante nel tempo che consente al pensiero di penetrare nel tuo profondo e diventare una convinzione a tutti gli effetti, entrando a far parte del tuo sistema di credenze.

Sapere dell'esistenza di questo "filtro mentale" è essenziale se vuoi realmente lavorare su te stesso. Ancora più importante è capire come esso funzioni e come venga a determinarsi. Se diventi consapevole dei filtri mentali che utilizzi nella tua vita e individui le convinzioni limitanti che non consentono alla tua energia di fluire verso i tuoi sogni, puoi intraprendere un percorso di sviluppo personale mirato.

I tuoi pensieri dominanti (e quelli che ti arrivano costantemente dall'esterno) contribuiscono a creare, come detto, delle convinzioni. L'insieme delle tue convinzioni crea il filtro di cui ho parlato poco sopra. La realtà che vivi e crei giorno dopo giorno è proprio il risultato di questo filtraggio!

Il tuo cervello è il computer su cui girano i programmi che tu stesso vai a creare con i tuoi pensieri.

Funziona proprio così 🙂

Molta gente non riesce a migliorare perché non sa come farlo. Non capisce come funziona la sua testa, è schiava della sua mente e del proprio sistema di credenze! Ora hai un grande vantaggio.. Forse ne sapevi già qualcosa, forse l'avevi intuito (come me, all'inizio), forse l'avevi letto ma non ci credevi.. Ora lo sai! 😉

  • Diventa consapevole del tuo sistema di credenze, analizza il modo in cui ti comporti in ogni situazione e cerca di capirne soprattutto il perché.
  • Prendi nota, di volta in volta, delle convinzioni che fanno parte del tuo sistema di credenze. Scrivile! Separa quelle costruttive da quelle distruttive (limitanti).
  • Analizza le convinzioni limitanti, chiediti perché esse siano nella tua testa e cerca di capire da cosa scaturiscano (generalmente un evento/pensiero o un susseguirsi di eventi/pensieri dello stesso tipo).

Una credenza non è altro che l'effetto di una causa che l'ha determinata. Individuata la causa, capirai tu stesso come agire per renderne l'effetto sempre meno efficace.

Se non abbatti le barriere create dalle convinzioni limitanti del tuo sistema di credenze, la tua energia mentale non può sprigionarsi in tutta la sua forza e i tuoi sogni resteranno… sogni!

Passa all'azione: pratica costantemente l'esercizio di consapevolezza che ti ho appena indicato e fai il punto del tuo sistema di credenze!

Più avanti vedremo come lavorare in modo specifico per migliorare il nostro rapporto con le convinzioni limitanti e proveremo a liberarcene una volta per tutte 😉

A presto.

11 Commenti - Il Sistema di Credenze e le Convinzioni Limitanti

  1. stefania says:

    Non so se davvero si e’ schiavi della mente….A conclusione della lettura dell’articolo mi son soffermata su cio’ che dicevi.Ma forse riusciro’ a capir meglio il tuo concetto piu’ avanti, nei prossimi aggiornamenti.

  2. Veramente bel articolo sono d’accordo con te, le convinzioni sono il filtro che ci permetto o meno di ottenere successo nella nostra vita!
    Non vedo l’ora di capire come tu lavori sull’eliminare le proprie convinzioni limitanti, io son d’accordo che il primo passo sia la consapevolezza di quelle che ci limitano!

    A presto

    Alberto

  3. Anto says:

    Ciao Stefania,
    cos’è che non ti è chiaro esattamente?

    Ciao Alberto,
    in genere parto dal prendere coscienza di ciò che mi limita e del perché faccia parte di me. In un secondo momento pratico degli esercizi che possono essere costituiti da visualizzazioni, autosuggestioni o ambedue. Ne parlerò più dettagliatamente in uno degli articoli futuri.

    A presto

  4. Carmen D'Urso says:

    Caro Anto,è molto utile ciò che scrivi,a suffragio di quanto già si è appreso da altre fonti.Tuttavia,nonostante tutto il mio impegno,una delle mie più acerrime credenze limitanti è costituita dalla consapevolezza di non poter essere autonoma ed indipendente dal mio compagno che,tra l’altro,spesso,contrasta i miei “buoni pensieri”con cinico realismo,ricordandomi che “comunque “dipendo da lui.Come posso sbloccare o neutralizzare questa ignobile energia?Grazie,Carmen

  5. Anto says:

    Ciao Carmen,
    grazie di essere intervenuta 🙂

    Provo a farti alcune domande:

    Quando parli dell’impegno che profondi nel tentativo di migliorare la situazione che vivi, a cosa ti riferisci esattamente? Come si manifesta tale impegno? Cosa fai praticamente?

    Il dipendere dal tuo compagno riguarda il solo aspetto economico o c’è dell’altro?

    Com’è la tua giornata tipo, in rapporto al tuo compagno? Quanto tempo condividete quotidianamente?

    Ami te stessa? Ti piaci? Se sì, come manifesti praticamente (parole o azioni) tutto ciò?

    Naturalmente sentiti libera di rispondere esclusivamente laddove tu lo ritenga opportuno. Le mie domande sono finalizzate a comprendere aspetti più profondi della tua situazione, per poi provare a consigliarti in modo adeguato e maggiormente mirato 😉

    A presto.

  6. morgana says:

    se posso vorrei rispondere a CARMEN dicendole di avere pazienza, l’uomo machio in genere, non sopporta vedere la propria compagna prendere delle iniziative, lo sminuiscono inconsapevolmente,(forse è consapevole ma il DNA …non è un’opinione..battuta..ah ah ah ) è nostra capacità far capire a lui le cose che non approvono perchè non le capiscono,i tuoi buoni pensieri sono tuoi e non suoi, ma nel momento che si dimostra ‘ostile’, ringrazialo poichè fà vedere a te la parte tua ostile. Io sono sposata da 40 anni e ti assicuro che non è sempre facile, ma spesso è perchè io stessa non mi voglio mettere in discussione, altrettanto con mio figlio ormai trentenne-altro ottimo maestro, per me- con il suo modo ostile mi fà capire quando sbaglio, il suo disordine e la sua personalità assai spicata, è lo specchio della mia personalità, è dura ammetterlo ma per me è così.( Altra battuta…’dagli sempre ragione e fai a modo tuo….ah ah ah ah ‘) Scusami se mi sono intromessa, perdonami e grazie per l’opportunità che mi hai dato di iniziare un discorso spero utile e…..ti amo perchè ci sei. Namasrè Morgana

  7. renza says:

    grazie, tutto ciò che c’è scritto se applicato sicuramente fa sentire meglio.

  8. Anto says:

    Grazie a te, renza.

    La chiave di tutto è proprio nella tua frase 🙂

    Quel “se applicato” fa la differenza 😉

    A presto
    Anto

  9. Anto says:

    Un breve messaggio per comunicarvi che è ufficialmente aperto il FORUM Psico-Spirituale di VitaSuprema.net! Maggiori info cliccando qui. 🙂

  10. Fabio says:

    I sogni lucidi possono aiutare a superare le credenze?

    • Anto says:

      Ciao Fabio,
      non escluderei questa possibilità, ma molto dipende dal livello di padronanza del Sogno Lucido.

      Per superare una credenza è fondamentale l’INTENZIONE. E’ come fare un patto con se stessi, che può essere utile mettere per iscritto (es: “da oggi mi impegno a…”) e rileggere quotidianamente. Razionalmente siamo in grado di comprendere l’inutilità e la non fondatezza di tante nostre credenze. Il problema è che ci crediamo a livelli profondi della Coscienza. Tuttavia, diventarne consapevoli è già qualcosa… Dopo tutto, ogni cosa parte da lì, dalla Consapevolezza!

      In bocca al lupo 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *